L'invito alla mostra
Biografia
Critica
Galleria di Pittura I
Galleria di Pittura II
Galleria di Pittura III
Galleria di Pittura IV
Galleria di Pittura V
Disegni
Contatti
Galleria d'Arte L'Epireo
InterTeam Club Arte Cultura Eventi


Fraktalika



Frammenti scelti dalla critica


„Fraktalika, già con i suoi nomi ci porta in un mondo esotico, evocando immagini di mondi lontani: Alicja Ochocinska. L'artista opera all'interno di esperienze spirituali spaziando, in una sorta di misticismo, dall'alchimia alla tecnologia, in un viaggio narrativo che non è solo nei contenuti ma anche nelle immagini e in rappresentazioni di un figurativismo "anacronistico" o "colto", che dir si voglia, individuabile nell’ampio spazio artistico del post-modern che si è aperto oramai da alcuni anni.
Le scene (perché i quadri di Fraktalika sono brani di vasti racconti) sono rappresentate in un tempo-spazio indefinito, una sorta di impalpabile medio evo prossimo venturo in cui cavalieri ed astronauti sono coinvolti e copresenti.”
                                                                                                                        Bruno Regni


 „ Alicija Ochocinska noi la conosciamo come Fraktalika: un nome d’arte che riflette tutto il simbolismo con il quale l’artista narra favole e leggende con forme e colori attinti dai frattali (rappresentazioni visive di equazioni matematiche) riuscendo così ad essere una splendida interprete del viaggio simbolico e mitico dell’Essere. Ogni quadro è un tuffo nell’intimità umana dove non esiste Tempo e Spazio ma solo Eterno Presente”.  
                                                                                                                         Anna Salvati



 „ Tutte le discipline, occulte e palesi, dello scibile umano vengono indagate e rappresentate dal mondo artistico e culturale di Alicja Ochocinska. Nella “costruzione” pensante e pensata dei contenuti culturali dell'opera, la pittrice spazia dalla fisica alla metafisica, dalla teologia al mistico pagano, dalla filosofia alla storia, al mito, alla favola, dall'esoterismo ai frattali, alla matematica, alla...e quanto altro si possa aggiungere. Sono, dunque, opere complesse, intriganti, profonde, fruibili da un pubblico attento e preparato; ad esse non può accedere un osservatore disattento o distratto ma solo chi sia pienamente consapevole di avere davanti un “puzzle” di difficile composizione. Ma quanta soddisfazione sa darci poi, lo scoprire nel simbolismo le infinite pieghe della conoscenza che queste opere aprono; porte schiuse sul sogno, sulla fantasia, sulla...libertà espressiva e di pensiero.
Che dire della complessa tecnica dell'artista; è stratificazione di piani e immagini; sovrapposizione di colori e velature; sommatoria di luci ed ombre in una sapiente “manualità” che lascia scoprire la sapienza del disegno e la padronanza delle tecniche usate, che ogni opera sottende. Artista completa e complessa, dunque, di talento e di sicuro successo”.
                                                                                                                         Alessia Cervelli